BIOGRAFIA

Franco Lucente (Catanzaro, 23 gennaio 1975) è un avvocato e politico italiano. Dopo aver passato gli anni dell'infanzia e dell'adolescenza in Calabria, nell'anno 1993 si è trasferito a Milano con la famiglia, i cui valori cristiani hanno contribuito ampiamente alla sua formazione, e si è iscritto all'Università degli Studi di Milano, frequentando il corso in Giurisprudenza. Al conseguimento degli studi universitari, cui è seguito l'esame di stato che gli ha permesso l'iscrizione all'albo degli avvocati, sono seguiti gli obblighi di leva nel 3° Blocco VFA del glorioso Terzo Reggimento Artiglieria a Cavallo di Milano, importantissimo reparto dell’Esercito Italiano. 

Con l'affermarsi della carriera professionale, nello studio legale Lucente, il giovane avvocato ha deciso, nel 2003, di trasferirsi dal capoluogo meneghino verso le campagne lombarde, prima a Paullo (MI) e poi, in maniera definitiva a Tribiano (MI), dove attualmente risiede all'insegna di forti valori famigliari con la moglie, l'avvocato Carmela Anzelmo, e il loro piccolo Antonio, venuto alla luce sul finire del 2012. Oltre alla politica, di cui è fervente esponente, è amante dello sport (calcio, tennis, basket) tanto da assumere, dalla stagione 2001 alla stagione 2006, la presidenza dell’A.S. Vesna (società di calcio a 5 e 7, maschile e femminile). Nel tempo libero si diletta altresì a suonare la chitarra.

 

LA CARRIERA POLITICA

L'attività politica per Franco Lucente comincia fin da giovanissimo, negli anni del liceo, con l'impegno per affermare la presenza della Destra giovanile nelle scuole superiori. Iscritto ad Azione Giovani, movimento unitario dei giovani di Destra, prende parte, fra le tante, alla storica manifestazione tenutasi in piazza Duomo il 9 Novembre 1999 per celebrare il decennale della caduta del Muro di Berlino. L'anno successivo, nell'aprile del nuovo millennio, viene eletto nel Consiglio Circoscrizionale di Milano2 - Lavanderie (Segrate) dove ricopre l’incarico di Consigliere circa tematiche relative a sicurezza e vivibilità dei quartieri cittadini. Nel maggio 2001 viene candidato dal partito nella Circoscrizione del Comune di Milano al Consiglio di Zona 4 ed entra a far parte della “Commissione Cultura”.

In questo primo periodo di gavetta politica riesce perciò acquisire le nozioni ed esperienze della cosa pubblica e della macchina amministrativa che metterà poi in pratica negli anni a venire. Dopodiché arrivano i primi riconoscimenti di partito: nell'ottobre 2003 viene eletto all'unanimità Presidente del Circolo Ambientale di Alleanza Nazionale “Sorgente Tricolore”. Così, alle elezioni amministrative del 12-13 giugno 2004 il Centrodestra sceglie, senza indugi, di puntare su Franco Lucente come candidato sindaco di Tribiano (MI). Preferenza più che azzeccata perché le adesioni locali al partito passano dal 6,5% al 16%. Seguono altre cariche di rilievo: il 19 luglio 2004 viene nominato Vice coordinatore del collegio 31 nella Provincia di Milano e contestualmente Commissario del Circolo Territoriale di AN a Tribiano.

Da Novembre 2007 arriva, inoltre, il ruolo di Coordinatore della Zona Area 2 della Provincia di Milano, che comprende 20 località della cintura Sud Est della Provincia di Milano.

All'appuntamento con le amministrative a Tribiano (MI) del 2009, dopo la precedente partecipazione, un lustro addietro, si fa trovare presente, ribaltando il retaggio politico che aveva contraddistinto fino a quel momento la storia locale: con il 57,7% delle preferenze, Franco Lucente viene investito della carica di primo cittadino, portando così il Centrodestra alla guida del Comune. La dedizione che il neo sindaco e la sua squadra, composta da membri della lista "Insieme per Tribiano" pongono nella gestione del paese fa aumentare le sue quotazioni tra la cittadinanza, e probabilmente anche nel partito del Popolo della Libertà, nel quale è confluito con tutti i componenti di Alleanza Nazionale.

Diventa pertanto rappresentante di spicco, totalizzando 430 voti alle consultazioni interne, nel febbraio 2012, nella nuova realtà partitica di Silvio Berlusconi, assumendo un ruolo nel direttivo del coordinamento provinciale milanese, presieduto da Sandro Sisler. Un altro straordinario risultato arriva dalle nomine per il rinnovo dei vertici del Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci dell'Asl Milano 2, nel novembre del 2012: Franco Lucente entra a far parte dell'Ente di carattere politico-istituzionale, composto da 57 Comuni appartenenti al Sud Est dell'area metropolitana milanese.

Sul finire del 2012 Franco Lucente confluisce nel nuovo partito Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale, fondato da Ignazio La Russa, Guido Crosetto e Giorgia Meloni. Alle primarie interne del gennaio 2013, indette per individuare i candidati idonei e in grado di ricoprire adeguatamente una eventuale carica nel Consiglio di Regione Lombardia, il giovane politico fa incetta di voti, totalizzando il consenso più alto. Così, nel febbraio del 2013 Lucente è stato candidato in Regione Lombardia nelle liste di Fratelli d’Italia, ottenendo un ottimo risultato con ben 1118 preferenze.

A partire da marzo 2013, Franco Lucente assume la carica di Coordinatore per la Provincia di Milano del partito Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, incarico che gli consente di essere a contatto con le molteplici realtà dei territori limitrofi alla metropoli milanese.

Successivamente, il 25 maggio 2014 avviene la grande riconferma per Lucente come Sindaco del suo amato Comune di Tribiano attraverso un importantissimo risultato elettorale caratterizzato dall’ottenimento del 63% delle preferenze.

Nel mese di novembre 2017, Franco Lucente manifesta la sua disponibilità a candidarsi alla carica di Consigliere per il rinnovo del Consiglio Regionale del 2018, forte di un ampliato bagaglio di consenso, esperienza, capacità ed intraprendenza.

Dopo un'intensa campagna elettorale per le elezioni Regionali della Lombardia, nella quale Lucente ha visitato tutti i 134 comuni della Provincia di Milano, il risultato restituito dalle urne nella giornata del 4 marzo è stato impressionante: Sono infatti ben 2493 le preferenze personali registrate nei suoi confronti. Il doppio rispetto alla candidatura precedente.

Numeri di rilievo, che gli hanno così consentito di divenire il secondo candidato di Fratelli d'Italia maggiormente votato nella circoscrizione di Milano e Provincia, alle spalle del solo Riccardo De Corato e Precedendo rispettivamente Giuliana Soldadino e Romano La Russa.

Il dato elettorale in evidenza è certamente quello del Comune di Tribiano, dove Lucente si trova al secondo mandato nella veste di Sindaco.

Qui, infatti, il 23% degli aventi diritto ha posto il nome del proprio Primo Cittadino sulla scheda verde.

Una vera e propria conferma dell'ottimo lavoro svolto. 

A seguito della nomina di Riccardo De Corato come assessore nella Giunta Fontana, Franco Lucente entra di diritto, in quanto primo dei non eletti nella circoscrizione di Milano e Provincia, a far parte del Consiglio Regionale.